venerdì 29 marzo 2013

Zuppetta calda di vongole


Carissimi buonasera a tutti. Questa sera sono andata a fare la spesa con la mia bambina e quando sono stata davanti al reparto del pesce fresco mi è venuta una gran voglia di pesce! In effetti non lo mangiamo molto spesso, lo dice anche la dietista di mio marito, cosi almeno una volta alla settimana ho la scusa per cucinarlo, fra l'altro piace molto a tutti in casa. Tornando al discorso precedente, mi viene questa gran voglia di pesce, ma in particolare di vongole! Allora acquisto vari tipi di pesce, che poi ho congelato, e mi prendo anche un bel sacchettino da un chilo di vongole freschissime; ah, ora si che stavo meglio, ero già in parte appagata, a volte ti prendono quelle voglie strane che non puoi farne a meno di soddisfarle! Corro a casa, sistemo la spesa, un lavorone impegnativo che ogni volta mi spezza in due, e finalmente mi trovo faccia a faccia con le mie belle vongolette, penso un po a come poterle cucinare e mi viene voglia della più classica e semplice maniera : la zuppa, ma ci sono tantissime versioni di zuppa di vongole, questa è proprio quella basilare che si impara per prima, per poi poter spaziare con la fantasia ed il gusto per la preparazione di svariate zuppe!
Ha pochissimi ingredienti e la preparazione è facilissima, allora procediamo.

INGREDIENTI : ( per 3 )
- 1 kg vongole fresche
- 2 pomodori
- 1 spicchio aglio
- 1 bicchiere vino bianco secco
- olio evo
- prezzemolo tritato


Cominciamo col preparare le vongole facendogli spurgare la sabbia mettendole in un colino dentro ad una boule piena di acqua salata, ogni tanto, quando vedrete che sul fondo ci sarà abbastanza sabbia, rinnovate l'acqua, fate questa operazione per almeno un paio d'ore altrimenti c'è il rischio che quando andrete a mangiare le vostre vongole sentirete scricchiolare sotto ai denti, e sarà la sabbia.
Fatta questa operazione prendete i pomodori, sbollentateli per qualche secondo in acqua bollente, dopodiché spellateli, privateli dei semini interni e tagliateli a cubetti; nel frattempo mettete l'aglio in un tegame largo, con tre cucchiai di olio e unitevi le vongole per farle aprire bene tutte, a fuoco vivo; quando saranno aperte irroratele col vino, fatelo sfumare e spegnete il fuoco.
Filtrate il liquido di cottura con un colino fitto e le vongole sgusciatene in parte.
In una padella fate andare i cubetti di pomodoro con due cucchiai di olio ed aggiungete il liquido filtrato, le vongole e se vi piace aggiungete anche del peperoncino.
Fate cuocere per qualche minuto e servite spolverizzando di prezzemolo tritato.
Per chi avesse piacere, e poi qui da noi è anche usuale, potete anche tostare del pane di tipo casereccio o della focaccia e metterli nel piatto versandovi sopra la vostra zuppetta.
Come vi avevo già introdotto questa è una ricetta basilare e semplice semplice che chiunque può fare, magari invitando a cena amici per fare una bella figura assicurata. Questa zuppetta può essere anche servita, in proporzioni minori, come ad esempio in tazza, come ottimo antipasto e di forte impatto visivo e gustativo.
E come sempre la vostra violetta candita vi augura BUON APPETITOOO !





2 commenti:

  1. Ciao e Auguri!!!!!! Lo so un po’ in ritardo……….Bellissima ricetta!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao auguri anche a te!!!! grazie, a presto carissimo :)

    RispondiElimina

Commenta questo post :)